giovedì 30 aprile 2015

La fine?



Prendo in prestito il titolo di questo (ultimo) post dall'(ultimo) albo di Kriminal, edito dalla leggendaria Editoriale Corno.

Non è mia consuetudine lasciare le cose a metà o lasciare discorsi in sospeso... ma c'è sempre una prima volta, purtroppo...

Dopo il post "Incipt" - terminato con un (1. continua) - vi aspettavate che il discorso continuasse, e invece...

La fine? Sì, è la fine del Premio Nuvolette, della rivista e di tutto il resto...

Inutile cercare di spiegarvi come sono andate le cose... ma, vi dico solo che non è una semplice questione economica che ci ha fermati.

La fine? Per sempre? Beh, non tutto è perduto, ma (per adesso) questo è tutto...
Pierluigi Rota

sabato 25 aprile 2015

Incipt



Nuvolette (la rivista) fece la sua apparizione nell'aprile 2006: nove anni fa.
Il n.0 celebrava, attraverso gli elaborati grafici di artisti tarantini, un grandissimo artista internazionale, scomparso l'anno prima: Will Eisner.
Nuvolette era (ed è) una rivista indipendente.

Nuvolette (il premio) era un'idea nata e messa in cantiere già a quei tempi, ma che ha potuto vedere la luce solo nel 2014.
Nuvolette è un premio indipendente, un riconoscimento riservato ai professionisti del fumetto di origini tarantine.

La rivista era edita da una casa editrice indipendente (la Lilliput, fondata esattamente 15 anni fa) e, dopo la sua chiusura, Nuvolette è rimasta in vita grazie al contributo di appassionati, senza fine di lucro, e continua ad esistere con un'unica uscita (denominata "speciale") all'anno.

Anche nel 2015, Nuvolette ci sarà e, tra l'altro, festeggerà i 15 anni dalla nascita (nel 2000) dell'editrice mottolese Lilliput.

Lasciamo giudicare agli altri quale rilevanza abbia avuto la Lillput nei suoi otto anni di vita (chiuse i battenti nel 2008) e del reale valore di una rivista e di un premio come Nuvolette.

Noi continuamo a credere che la passione è una base imprescindibile per la realizzazione di un progetto e che l'aspetto finanziario ed economico, pur essendo fondamentale, non può essere il motivo per cui il progetto non veda la luce.

NON siamo un'associazione culturale, NON siamo una cosiddetta "onlus", NON perseguiamo uno scopo di lucro, NON riceviamo contributi pubblici ma ci autofinanziamo e cerchiamo di divulgare il fumetto come espressione artistica e come medium, valorizzando ed evidenziando le eccellenze del territorio.
(1. continua)